Santo Patrono a San Polo

Aggiornamento: 25 gen 2021

Il 25 gennaio i sampolesi festeggiano il Santo Patrono, nel giorno della Conversione di San Paolo.


Anticipando alla domenica la Santa Messa solenne, il 24 gennaio alle ore 11 nella Chiesa del Castello anche le autorità civili e militari, con la loro presenza, hanno dato solennità a tale ricorrenza. Anche quest'anno non poteva mancare il Gonfalone che riporta l'immagine di San Paolo.




Dal foglio degli Avvisi settimanali, seguono alcune note sull'immagine di San Paolo, Santo Patrono di San Polo, come detto, raffigurato anche sul gonfalone del Comune. Tale sintesi è anche stata consegnata come omaggio alle autorità presenti, unitamente a un libretto riguardante i viaggi missionari di San Paolo.

Scrive un noto teologo: ”San Paolo è un credente convertito. Egli passa dalla religione alla fede. Forse ognuno di noi dovrebbe pregare affinché gli accada la medesima conversione. Troppo spesso la nostra vita è piena di religione ma vuota della vera fede. La religione è frutto di educazione, di tradizione, di aspettative, ma la fede può anche non avere a che fare direttamente con tutto questo. Si incontra la fede quando in maniera forte e decisiva si fa un’esperienza che ci segna talmente tanto da farci passare dal credere in valori o idee a credere in Qualcuno. Saulo incontra Cristo sulla sua strada, e da quel momento non è più lo stesso uomo di prima. Saulo diventa Paolo.”

In occasione della festa per la nostra comunità sampolese auguriamo innanzitutto tanta speranza e preghiamo che il nostro Santo Patrono Paolo ci aiuti a trasformare le difficoltà del momento che stiamo vivendo in occasioni di crescita per il bene di tutta la comunità.

Don Bogdan insieme ai sacerdoti collaboratori

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti