La parabola del fariseo e del pubblicano: riflessioni con don Gianmaria

Aggiornamento: 17 dic 2021

Lunedì 13 dicembre alle ore 20:45 a San Polo nella chiesa del Castello, si è tenuto un incontro con don Gianmaria Peretti della comunità dei Servi di Nazareth.

Nell'ambito del tema ESSERE O SEMBRARE: RIFLESSI DI IDENTITÀ, don Gianmaria ci ha guidati a riflettere sulla parabola del fariseo e il pubblicano (Lc18,9-14).


Riportiamo il testo della breve parabola:

9 Disse ancora questa parabola per certuni che erano persuasi di essere giusti e disprezzavano gli altri: 10 «Due uomini salirono al tempio per pregare; uno era fariseo, e l'altro pubblicano. 11 Il fariseo, stando in piedi, pregava così dentro di sé: "O Dio, ti ringrazio che io non sono come gli altri uomini, ladri, ingiusti, adùlteri; neppure come questo pubblicano. 12 Io digiuno due volte la settimana; pago la decima su tutto quello che possiedo". 13 Ma il pubblicano se ne stava a distanza e non osava neppure alzare gli occhi al cielo; ma si batteva il petto, dicendo: "O Dio, abbi pietà di me, peccatore!" 14 Io vi dico che questo tornò a casa sua giustificato, piuttosto che quello; perché chiunque s'innalza sarà abbassato; ma chi si abbassa sarà innalzato».


Di seguito pubblichiamo anche il video della serata, che offre interessanti spunti per prepararci al Natale:



29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti