11 giugno 2022: inaugurata la scultura Per-Dono, all'ingresso nel comune di Canossa

Sabato 11 giugno è stata inaugurata la scultura intitolata "Per-Dono", opera di Vittoria Parrinello. È stata posta sulla rotonda all'ingresso di Ciano e apre la strada alle terre matildiche. Si tratta di un'installazione alta tre metri, ben visibile da ogni lato della rotonda, ed è l'opera risultata vincitrice al Concorso "Riconciliazione e Grazia".


A ricordo degli eventi matildici del perdono di Canossa e in concomitanza con l’Anno giubilare della Misericordia, per la nostra unità pastorale n. 40 San Polo - Canossa abbiamo scelto il nome "Terre del Perdono". Viviamo nelle terre di Matilde e siamo testimoni del “Perdono di Canossa”.

Come comunità cristiana, siamo quindi consapevoli dell’importanza di questo nome:

· indica un impegno, come persone e naturalmente come cristiani. Abbiamo davanti a noi l’esempio di Gesù che, sulla croce, ha chiesto al Padre il perdono per i suoi uccisori;

· rappresenta un augurio per un cammino di cambiamento da fare insieme, dove il Perdono di Canossa diventa simbolo di conversione, “luogo” di Misericordia;

· apre il nostro cuore a un incontro con Dio, tra le persone e le comunità.


È bello capire che il perdono è un dono, perché viene offerto spontaneamente, senza che l'altro lo meriti, lo chieda o, addirittura, lo sappia. È un importante valore umano e cristiano. Non solo i preti parlano di perdono, ma tanto, specie in questo nostro tempo, lo raccomandano anche gli psicologi. Il dolore causato da una ferita affettiva può sfociare in una delle due possibili direzioni: neI perdono oppure nella rivendicazione. Allora capiamo che il perdono è anche correlato al nostro personale benessere, che è quello che auspichiamo a noi stessi e agli altri.


L’inaugurazione di questa scultura intitolata proprio “Per-dono” ci possa ricordare tutto questo ed essere un segno sulla nostra strada per diventare migliori.


Ecco un'attività didattica sul tema del perdono. Pur datata, può offrire in merito spunti utili per una riflessione personale, nel contesto delle nostre Terre del Perdono.

19 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti