In comunione con padre Renato Comastri e tutti i missionari

Aggiornamento: 1 nov 2021

Domenica scorsa, 24 ottobre 2021, si è celebrata la Giornata Missionaria Mondiale. Durante le Sante Messe della nostra Unità Pastorale si è pregato per i nostri missionari, in particolare per padre Renato, originario di Monchio delle Olle, missionario dehoniano in Mozambico.


Nella chiesa del Castello di San Polo, la giornata ha visto la presenza coinvolgente di Enrica Salsi, che da oltre 12 anni è missionaria laica in Madagascar dove si occupa di malati mentali: cure, medicinali, assistenza, inserimento sociale.


Siamo in contatto con padre Renato: le lettere del passato sono sostituite oggi da rapidi sistemi di messaggistica online. È così che durante questa settimana abbiamo avuto con lui lo scambio di più messaggi che vogliamo condividere anche nel nostro sito.

Scrive padre Renato:


Carissimi,
mando le foto relative all'ordinazione di due novelli preti. Uno, il nostro, si chiama Egas Francisco Mário. L'altro, dei padri Clarettiani, si chiama Eliseu Caetano.
Oggi siamo usciti per le prime Comunioni e pensiamo di passare dappertutto e finire per metà novembre. A dispetto del coronavirus, la gente viene numerosa e senza molte precauzioni. Ma qui la Provvidenza ci protegge in modo particolare.
Stiamo pensando al Sinodo dei Vescovi, ma non è facile, anche perché siamo impegnati nella preparazione di una Assemblea Nazionale di pastorale. Sarà la quarta per la nostra chiesa e il metodo è lo stesso: partire dalla base.
Si farà quel che si può.
Un caro saluto a tutti e ai Don.

Padre Renato è un grande testimone del Vangelo in quelle terre d'Africa, in cui ha condiviso il suo impegno con padre Giuseppe Zanetti, per il quale pure abbiamo pregato domenica scorsa, deceduto ben 21 anni fa e grande amico di tanti di noi.


Nella sua profonda umiltà, padre Renato scrive anche:

Di fatto ci sarebbero tante cose da condividere, ma non sono un grande scrittore e poi la nostra vita non ha nulla di particolare e, meno ancora, di straordinario.

Le folle di fedeli, che vediamo nelle immagini che ci ha mandato padre Renato, da 50 anni missionario in Mozambico, testimoniano invece il grande lavoro pastorale che lui sta portando avanti a lode del Signore nostro Gesù Cristo. Non è forse straordinario tutto questo?


Concludiamo il nostro testo, che intende esprimere vicinanza e affetto a padre Renato, con due link di approfondimento:

Ecco infine le immagini che ci ha mandato padre Renato relative all'ordinazione dei due giovani, oggi preti:







Nella nostra Unità Pastorale, durante le Sante Messe prefestive e festive del 24 ottobre sono stati raccolti 500 Euro da destinare alle missioni.

90 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti