26 dicembre 2021: due feste in un'unica giornata!

Oggi la Chiesa ci ha proposto due ricorrenze importanti che si sono unite nella stessa giornata:

  • Santo Stefano, che si festeggia il 26 dicembre,

  • e la Festa della Sacra Famiglia, che ricorre la prima domenica dopo Natale.

Abbiamo ricordato il primo martire, la prima persona che ha testimoniato con l’offerta della propria vita la fede in Gesù e la sacralità di una famiglia speciale, capace di affrontare pregiudizi, critiche, sofferenze... tutto perché si sono fidati del progetto di Dio su di loro.


Dio si è fatto piccolo piccolo per permettere alle nostre mani di poterlo tenere in braccio, per poter sperimentare cosa significhi “crescere” come ogni uomo, affrontando le scoperte, le emozioni, le difficoltà della vita quotidiana.


E ha scelto una famiglia, per dimostrare che ogni essere umano ha bisogno e diritto di essere accolto e aiutato a scoprire il proprio posto nel mondo partendo dall’amore di due persone che, dicendosi di “sì” reciprocamente, riescono a donare l’amore ai figli, perché così ogni bambino dovrebbe crescere: accompagnato da qualcuno che gli possa donare amore, perché l’amore ricevuto poi si è capaci di ridarlo.


Oltre agli avvenimenti legati alla sua nascita, i Vangeli non ci narrano nulla dell’infanzia di Gesù: questo indica che, pur speciale, Gesù era un bambino come gli altri e qui sta la sua grandezza.


L’episodio che viene riportato oggi nel Vangelo ci presenta Gesù adolescente e si comporta davvero come tale!


Ogni genitore può capire lo spavento, il “terrore” di averlo perso, l’ansia del “non sapere dove fosse”, il sollievo per averlo ritrovato, il rimprovero per la disubbidienza, lo stupore per le imprevedibilità del figlio, insomma, Maria e Giuseppe erano “due di noi”!


Nella Chiesa del Castello di San Polo uno scatto fotografico ha ripreso una famiglia, in rappresentanza di tutte le famiglie della nostra grande Unità Pastorale, per le quali si è pregato in tutte le messe festive e prefestive:



Ecco, infin, due importanti documenti che ci ha donato papa Francesco:



16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti