25 aprile 2022: Santa Messa nella chiesa del Castello a San Polo

Le celebrazioni del 25 aprile a San Polo, festa della Liberazione, sono iniziate stamattina alle ore 9:00 nella chiesa del Castello, con la celebrazione della Santa Messa alla presenza delle autorità civili e militari del paese, che hanno esposto i loro stendardi.



Dopo l’omelia, don Bogdan ha guidato la seguente preghiera letta da tutti i presenti. Si tratta della preghiera scritta dall'arcivescovo di Napoli, monsignor Mimmo Battaglia e inviata a tutti i fedeli della sua diocesi.


“Perdonaci la guerra, Signore. Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, abbi misericordia di noi peccatori!


Signore Gesù, nato sotto le bombe di Kiev, abbi pietà di noi! Signore Gesù, morto in braccio alla mamma in un bunker di Kharkiv, abbi pietà di noi! Signore Gesù, mandato ventenne al fronte, abbi pietà di noi! Signore Gesù, che vedi ancora le mani armate all'ombra della tua croce, abbi pietà di noi!


Perdonaci Signore, perdonaci se non contenti dei chiodi con i quali trafiggemmo la tua mano, continuiamo ad abbeverarci al sangue dei morti dilaniati dalle armi. Perdonaci, se queste mani che avevi creato per custodire, si sono trasformate in strumenti di morte. Perdonaci, Signore, perdonaci se continuiamo ad uccidere nostro fratello, se continuiamo come Caino a togliere le pietre dal nostro campo per uccidere Abele.


Perdonaci, se continuiamo a giustificare con la nostra fatica la crudeltà, se con il nostro dolore legittimiamo l'efferatezza dei nostri gesti. Perdonaci la guerra, Signore. Perdonaci la guerra, Signore. Signore Gesù Cristo, Figlio di Dio, ti imploriamo! Ferma la mano di Caino! Illumina la nostra coscienza, non sia fatta la nostra volontà, non abbandonarci al nostro agire! Fermaci, Signore, fermaci!


E quando avrai fermato la mano di Caino, abbi cura anche di lui. È nostro fratello. O Signore, poni un freno alla violenza! Fermaci, Signore! Amen.

40 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti