1° maggio al Santuario B. V. di Pontenovo

Aggiornamento: 21 ago 2021

Con grande gioia per tutta l'Unità Pastorale "Terre del Perdono", il 1° maggio 2021 è stato solennemente riaperto al culto il Santuario Beata Vergine di Pontenovo.


Dopo la recita dei Misteri Gaudiosi del Santo Rosario, alle ore 11:00 mons. Alberto Nicelli, Vicario Generale del Vescovo, alla presenza di don Bogdan parroco di San Polo e dell'emerito mons. Pellegrino, ha solennemente benedetto la facciata della chiesa recentemente restaurata grazie alla generosità della Famiglia Curti. È seguita quindi la Santa Messa solenne, in un clima di grande raccoglimento e devozione da parte dei numerosi fedeli presenti, nel rispetto del dovuto distanziamento previsto dalla vigente normativa.



All'inizio don Bogdan ha salutato le Autorità presenti: il Sindaco di San Polo Franco Palù, il vicesindaco di Canossa Luigi Bellavia, il maresciallo della Stazione dei Carabinieri Giovanni Tondo, l'Ufficiale della Polizia locale Amato Cubiddu.


Ha quindi calorosamente ringraziato i benefattori discendenti di mons. Prospero Curti: Maria Luisa, Luigi, Andrea ed Emilio, che hanno reso possibile il restauro della facciata del Santuario. Un sentito ringraziamento alla Ditta Marmiroli, allo Studio dell'arch. Gasparini e a Project Group per l’illuminazione.


Monsignor Nicelli nell'omelia, ha evidenziato gli enormi benefici spirituali che produce la presenza di un Santuario Mariano in una comunità: Gesù unico Mediatore con il Padre, come a Cana di Galilea, non rifiuta nulla alla Sua Santissima Madre. I Sampolesi si sono rivolti da secoli alla Madonna di Pontenovo per tutte le loro necessità spirituali e materiali, affinché le presentasse a Gesù.


La presenza di Maria ci guida nella carità: basti pensare al Centro di Ospitalità B. V. di Pontenovo a Lei dedicato, al servizio di anziani e persone diversamente abili, e alla Scuola dell'Infanzia e Nido Mamma Mara.

L'inaugurazione di oggi giunge ad un anno esatto dalla Consacrazione Mariana di tutta L'Unità Pastorale "Terre del Perdono" che i nostri sacerdoti hanno recitato l'anno scorso alla presenza delle locali autorità civili e militari.


Al termine della S. Messa, il dott. Franco Bolondi, con la sua estrema competenza, ci ha dato informazioni in merito ai restauri effettuati e alle opere d'arte conservate in Santuario.


La S. Messa è stata animata dal Servizio Liturgico coordinato da Mirko Bertolini, che calorosamente ringraziamo. Un ringraziamento particolare al coro, egregiamente diretto dalla maestra Mariacristina Montanari, che ha accompagnato con i canti mariani tradizionali la recita del S. Rosario e la S. Messa, favorendo un clima di grande raccoglimento spirituale e di fervorosa partecipazione.


Grazie anche a tutti/e coloro che hanno contribuito al buon esito della celebrazione (letture, intenzioni) e a tutti coloro che hanno partecipato per festeggiare la riapertura al culto del nostro Santuario, proprio in occasione della festa di S. Giuseppe, castissimo sposo di Maria e padre davidico di Gesù.


Siamo all'inizio del Mese Mariano durante il quale verrà recitato il S. Rosario.

Nel Santuario l'appuntamento sarà il martedì, il giovedì e la domenica prima della S. Messa.

86 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti